Taxman sceglie Openapi per una fatturazione elettronica senza problemi: il Caso Studio

Riduzione errori fatturazione e richieste assistenza, crescita e migliore soddisfazione clienti

  • Autore: Francesca Columbu
  • //
  • Data: 22/04/2022
  • //
  • Lettura: 2 min

TaxMan, servizio di contabilità online per freelance e piccole aziende, si è affidata ad Openapi con un obiettivo ben preciso: rendere più semplice la compilazione dei dati nella creazione di fatture elettroniche. La fatturazione elettronica è di fatto uno dei servizi principali dell’azienda, e viene offerto gratuitamente insieme ad altri servizi fiscali a pagamento, tra i quali la dichiarazione dei redditi.

La necessità di TaxMan era proprio quella di permettere agli utilizzatori dell’app di creare le fatture elettroniche in modo rapido e con meno errori possibili.

Il servizio individuato nel marketplace Openapi per soddisfare le loro esigenze è "Cerca Imprese", che ha il vantaggio di fornire con una sola interrogazione tutti i dati anagrafici necessari per una corretta fatturazione (es. denominazioni, indirizzo e codice univoco). La scelta di questo service si è rivelata vincente perché ha consentito all’azienda di migliorare il servizio offerto e, di conseguenza, aumentare rapidamente il bacino di utenti che utilizzano l’app gratuita di TaxMan.

Non solo: con la riduzione del numero di fatture elettroniche errate, si è abbassato anche il tasso di richieste di assistenza via chat, e questo è un dato rilevante perché ha fatto sì che si arrivasse ad una migliore gestione delle richieste di supporto e all’ottimizzazione del tempo di lavoro dei dipendenti dell’azienda, oltre che ad un aumento della soddisfazione dei clienti.

L’utilizzo di "Cerca Imprese" ha portato ad un risultato importante per TaxMan: in pochi mesi si è verificata una crescita notevole del numero di persone che utilizzano la fatturazione elettronica gratuita, raggiungendo in breve tempo l’obiettivo di 20.000 utenti iscritti.

Taxman sceglie Openapi per una fatturazione elettronica senza problemi: il Caso Studio

Condividi su: